Il Casato dei Perna e il legame con la Beata Maria della Passione

Nell’ambito degli eventi per celebrare il 150° anniversario di nascita della Beata Maria della Passione, il 1 maggio scorso è stato presentato, presso il convento delle Suore Crocifisse Adoratrici dell’Eucaristia di San Giorgio a Cremano, il libro scritto da Giuseppe Perna “Il Casato dei Perna: origini, discendenze e testimonianze”, edito dal “Il quaderno edizioni”.

Grazie alle ricerche storiche e al meticoloso studio compiuto dall’autore, il volume offre, anche attraverso un’avvincente veste grafica, un interessante quadro storico non solo della famiglia Perna, ma anche della città di Napoli e, in particolare, del quartiere di Barra.

Pino Perna ha infatti ricostruito,  in modo certosino, le ultime sette generazioni del ramo paterno della sua famiglia, limitandosi alla discendenza del quartiere, anticamente denominato Casale, di Barra, a partire dal capostipite Nicola, che fu, tra l’altro, nonno di Amalia, la quale sposando il fratello della Beata Maria della Passione, Gabriele, unì la famiglia dei Perna a quella dei Tarallo.

L’evento presentato dalla Superiora Generale delle Suore Crocifisse Adoratrici dell’Eucaristia, M. Giovanna De Gregorio, ha visto la partecipazione di moltissime persone. Tra i tanti intervenuti, ricordiamo, oltre all’autore Pino Perna, M. Rosaria Petti, Superiora locale della Casa di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno - Sindaco del Comune di San Giorgio a Cremano,  Michele Carbone – Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di San Giorgio a Cremano, Antonella Ciaramella – Consigliera della Regione Campania, Nino Daniele – Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Pompeo Centanni – poeta e autore di diverse opere teatrali, Romano Marino - autore di pubblicazioni su Barra e sulla Festa dei Gigli, Gennaro Cavallaro – già dirigente dei servizi demografici del Comune di Napoli e Stefania Spisto – presidente dell’Associazione “Il quaderno edizioni”.

Non ha potuto presenziare alla manifestazione, per motivi di salute, don Francesco Perna, parroco della chiesa di S. Giovanni a Teduccio “Incoronata Madre della Consolazione” e zio dell’autore, ma ha comunque lasciato il suo segno, attraverso la collaborazione e partecipazione alla stesura del testo.

Alla presentazione del libro è seguito un recital cantato sulla vita e la spiritualità della Beata “La Mistica del Casale di Barra”, scritto da don Franco Perna, Pompeo Centanni e musicato dallo stesso Pino Perna.

La serata si è conclusa con i saluti di M. Giovanna, che ha invitato i presenti a seguire l’esempio di vita di Maria Grazia Tarallo, ricordando che tutti siamo chiamati alla santità, la quale non è altro che scegliere e operare quotidianamente il bene.

icon 48 downloadscarica pdf Casato Perna

 

 


Ultima modifica il Lunedì, 30 Maggio 2016 15:33
Vota questo articolo
(1 Vota)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto