La formazione permanente

Da una solida formazione dipende l’efficacia della risposta alla propria vocazione e missione.
La formazione religiosa, in tutte le sue tappe, ha come principale obiettivo quello di introdurci nell’esperienza di Dio e di aiutarci a crescere progressivamente in essa.
La formazione non finisce con la professione perpetua ma continua durante tutta la vita della persona che è la prima interessata in questo processo.
La vita stessa della comunità è formatrice. La condivisione fra­terna e specialmente lo slancio apostolico incarnato in un progetto comu­ne e coerente, la centralità di Cristo vissuta e celebrata, l'autenticità dello stile di vita evangelica comunicano vitalmente l'ideale della vita religiosa, diventano criterio e stimolo vocazionale.
La chiamata di Dio, unica e sempre nuova, accompagna la suora durante tutto l'itinerario della sua esistenza, e si fa più forte e decisiva in alcuni momenti particolari. Tali momenti sono: gli anniversari di pro­fessione, la decisione di ritirarsi dall'attività apostolica, la malattia e l'anzianità.


Vota questo articolo
(0 Voti)
Altro in questa categoria: « Lo Juniorato Aspirantato »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto