25° Anniversario di vita consacrata di suor Letizia Arnado e suor Evelyn Ilo In evidenza

Il 21 gennaio, presso la Cappella di Casa Madre, suor Letizia Arnado e suor Evelyn Ilo hanno celebrato il loro 25° anniversario di vita religiosa.

Don Vincenzo Padula che ha officiato la Santa Messa, ha voluto innanzitutto ringraziare il Signore per il dono della vocazione ricevuto da suor Letizia e suor Evelyn. Ringraziamento anche a tutte le suore crocifisse che hanno permesso con il loro vivere insieme, con il loro essere famiglia religiosa il cammino di questi 25 anni di consacrazione.

“La Fondatrice, Venerabile Maria Pia della Croce Notari, con il suo carisma, oggi come ieri, continua a vegliare sulle sue figlie e su tutti noi, in un atto di amore, come ella fece della sua vita, amore per la Croce e per l’Eucaristia” ha proseguito don Vincenzo “ha vissuto e ha espresso pienamente la sua vita in una continua donazione al Signore, in un apostolato svolto in favore dei più bisognosi, questo avvenne nel 1885, in un vico, Vico dei Maiorani, al numero 19 a Napoli. Mi ha colpito che abbia iniziato in un vico, in una realtà pulsante di vita, di amore, di sofferenza, di travaglio, lei e due consorelle. Oggi, questa realtà che è iniziata in un vico è presente in varie parti del mondo.

San Giovanni Paolo II nell’Esortazione Apostolica alla Vita Consacrata n.14 dice: il fondamento evangelico della Vita Consacrata va cercato nel rapporto speciale che Gesù, nella sua esistenza terrena, stabilì con alcuni suoi discepoli, invitandoli non solo ad accoglierlo nella propria vita, ma a porre la loro esistenza a servizio di questa causa, lasciando tutto e imitando da vicino la sua forma di vita.

Anche suor Letizia e suor Evelyn sono state pronte, 25 anni fa, a morire quotidianamente al peccato per rinunciare al mondo, ponendosi al servizio della carità non solo delle consorelle, ma anche dei fratelli bisognosi.

Venticinque anni di lotte personali, di dubbi, di speranze, per la santificazione, per la carità vivificata nei Consigli Evangelici, vissuti nella fedeltà del loro sponsale a Cristo Gesù.

Riflettiamo sul carisma della Fondatrice: un carisma che ci richiama alla croce, alla sofferenza, in attesa di passare alla Domenica di Pasqua della vite eterna.

La nostra chiamata consiste nel far crescere la dimensione verticale della nostra fede, ma senza trascurare la dimensione orizzontale del servizio, verso coloro che vivono con noi e che incontriamo sulla nostra strada. Infatti nel nostro cammino quotidiano verso la via della salvezza, che non manca di difficoltà e sofferenze, Dio ci invita a convertirci non confidando nelle nostre capacità e nelle nostre forze umane, ma ponendo la nostra totale fiducia in Dio, unico e vero Maestro.

La Beata Maria della Passione, con la Madre Fondatrice, rappresentano due colonne portanti, su cui il Signore ha posto la Congregazione. Mi auguro che le due colonne siano soltanto momentanee, vi auguro di averne tante di colonne, perché il nostro essere consacrati è un cammino alla santità, alla perfezione”.

Il 28 gennaio, suor Letizia e suor Evelyn, hanno nuovamente ringraziato il Signore per questo loro anniversario con una celebrazione eucaristica, presso il Santuario di Maria Santissima del Buon Consiglio a Torre del Greco, presieduta da don Ciro Sorrentino.

Suor Letizia e suor Evelyn hanno infine concluso questi giorni di festa con dei ringraziamenti:

“Grazie alla Superiora Generale, Madre Giovanna De Gregorio che è sempre presente in mezzo a noi e grazie al parroco Don Ciro Sorrentino che ha organizzato questa celebrazione.

Grazie mille alla nostra cara Superiora, Madre Rosaria Petti, per la disponibilità e la materna bontà manifestata in questi giorni di preparativi.

Grazie anche alla nostra Comunità di Casa Madre: ognuna ha dato il proprio contributo. Grazie a tutte le Suore Crocifisse Adoratrici dell'Eucaristia.

E infine il Grazie più grande e più importante va al Signore per averci tenute per mano durante questo cammino”.

 


Video

Ultima modifica il Lunedì, 19 Febbraio 2018 15:04
Vota questo articolo
(1 Vota)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto