A Capriglia va di scena il passato con il Principe Umberto II di Savoia In evidenza

Al centro degli eventi ”Capriglia si racconta”, la manifestazione tenutasi a Capriglia di Pellezzano, dal 3 al 7 maggio 2017,  organizzata dall’Associazione culturale “Madre Maria Pia Notari”, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche Sociali del Comune di Pellezzano, con l’intento di recuperare la memoria storica del territorio, c’è stata anche la Congregazione delle Suore Crocifisse Adoratrici dell’Eucaristia.

Il 6 maggio con l’evento “Una donna tra la Croce e il Cielo”, si è voluto ricordare la Fondatrice delle Suore Crocifisse, Madre Maria Pia della Croce, al secolo Maddalena Notari, che l’8 luglio 2016 è stata dichiarata venerabile e che nacque proprio a Capriglia, il 2 dicembre 1847, nello stesso Palazzo Notari, dove dal 1921 risiede una delle diverse comunità della sua famiglia religiosa. L’evento si è svolto con una visita del Palazzo Notari, dove, per i più piccini sono stati proiettati dei brevi film di animazione riguardanti la vita di Maria Pia.

Il 7 maggio invece c’è stata la rievocazione storica della visita di Sua Altezza Reale ilPrincipe Umberto II di Savoia,il “Re di Maggio”: la famiglia Pastore, una delle casate più ricche e potenti della valle dell'Irno, era molto legata ai Reali d'Italia e il Principe andava spesso a Capriglia, in forma privata, ospite di Villa Pastore. Il 5 Maggio 1932, Capriglia e i fratelli Pastore accolsero Umberto, in forma ufficiale, come si legge nella lapide sulla facciata della chiesa della Madonna delle Grazie.

La  manifestazione si è svolta cercando di ripetere la visita del Principe Umberto, e ricreando, per quanto possibile, l’atmosfera dell’epoca, con tanto di abiti e trucchi di scena. Dopo la celebrazione eucaristica presso la chiesa  Madonna delle Grazie, il “Principe” ha camminato per le strade di Capriglia, scortato dalle Autorità religiose e civili e dalla gente del posto, fino ad arrivare a Villa Pastore, ripetendo il momento, rimasto celebre nella storia, di quando si affacciò dalla terrazza per salutare la folla accorsa.

L’evento si è concluso con una cena di gala, rigorosamente in abiti dell’epoca, allestita nella stessa Villa Pastore. 

Visita il sito "Casa per ferie Villa Pastore"

Laura Ciotola

24 Umberto di Savoia a Villa Pastore 5.5.1932


Ultima modifica il Martedì, 16 Maggio 2017 09:40
Vota questo articolo
(0 Voti)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto